• Napoli,  Tra storia e leggende

    Santa Maria Francesca delle cinque piaghe, protettrice della maternità

    Nel cuore di Napoli c’è una chiesetta, che ogni giorno viene visitata perlopiù da donne. Molte cercano un figlio che non arriva, altre aspettano il loro bambino. Tutte si recano con fede a porgere una preghiera a Santa Maria Francesca delle Cinque piaghe, compatrona di Napoli e prima Santa napoletana nella storia della Chiesa. Mentre i vicoli dei Quartieri Spagnoli pullulano di vitalità, le voci si rincorrono, l’aroma del caffè si spande nell’aria, questo santuario, in cui si respira spiritualità pura, accoglie chi vuole pregare e chiedere una grazia a questa santa, nota per essere la protettrice della maternità. Santa…

  • Napoli,  Tra storia e leggende

    Sulle tracce dei fantasmi a Napoli: Giuditta Guastamacchia

    Napoli è una città in cui esoterismo e occulto sono palpabili. Tra i vicoli e nelle case si sussurrano leggende, dicerie e superstizioni. In bilico perenne tra sacro e profano, le storie misteriose sono parte integrante del bagaglio culturale di ogni napoletano. Racconti di fantasmi, di miracoli, di alchimia e magia, che si intrecciano alla storia di questa città e che hanno ispirato e continuano ad ispirare artisti e scrittori. Da Matilde Serao a Maurizio de Giovanni con il suo commissario Ricciardi, dal teatro di Eduardo De Filippo al cinema di Ferzan Ozpetek, si può attingere a piene mani al…

  • Marie ama Napoli,  Napoli

    Il Carnevale a Napoli

    Sono nata e cresciuta in una famiglia che definirei bizzarra, se questo aggettivo non rievocasse in me un’allegria che, ahimè, non c’era. Non era affatto scontato che accadesse, ma dopo aver girovagato per un po’, sono finita nel ramo più partenopeo della famiglia, che si formo’ negli anni quaranta, quando una mia prozia si maritò con lo zio Pasqualino, napoletano verace. Non ebbero figli, ma la loro casa era sempre aperta ai nipoti e, già anziani, accolsero me in tenerissima età, regalandomi il loro amore e quelle che sono le mie radici più profonde. I ricordi della mia infanzia sono…

  • Gatti,  Libri,  Marie la gattara

    I gatti nei libri, da Esopo ai nostri giorni

    I gatti, nell’attraversare secoli di storia, hanno lasciato tracce del loro passaggio in moltissime opere letterarie. Amatissimi da molti artisti, hanno ispirato e affiancato, mentre creavano, grandi scrittori e poeti, come Dante e Petrarca e, talvolta, sono diventati protagonisti di storie, racconti e favole. Poesie, favole e fumetti Da Esopo, fino ai tempi moderni. alcuni personaggi felini sono entrati ormai nell’immaginario collettivo, anche grazie alle trasposizioni cinematografiche, come lo stregatto di Lewis Carroll, il gatto con gli stivali dei fratelli Grimm, quello che si accompagnava alla volpe di Carlo Collodi, Salem, passato dalle matite di Archie Comics al piccolo schermo.…

  • Itinerari,  Love,  Marie ama Napoli,  Napoli,  Tra storia e leggende

    Il culto delle anime pezzentelle

    Una storia tutta napoletana che mi ha sempre toccata nel profondo è il culto delle anime pezzentelle. E’una devozione che affonda le sue radici nella tradizione popolare, in cui il sacro incontra il profano e che i napoletani hanno coltivato per secoli, fino a pochi decenni fa. Le anime pezzentelle, per i napoletani, sono quelle abbandonate, di persone povere, morte da sole e che non hanno nessuno che preghi per loro, affinché possano scontare il periodo di Purgatorio più in fretta e volare così in Paradiso. Il culto nacque nel 1600, quando a Napoli vi fu l’epidemia di peste che…

  • Gatti,  Love,  Marie la gattara

    In quanti modi i gatti parlano

    Molti credono che il gatto non sia un animale molto comunicativo, ma si sbagliano, chi ne ha uno lo sa bene. I gatti parlano con l’uomo in tanti modi diversi e sanno esprimesi molto chiaramente con miagolii e versi, con le fusa, con il linguaggio del corpo . I gatti sono dei chiacchieroni Secondo gli esperti, il gatto è la specie carnivora che emette il maggior numero di segnali vocali e li adopera modulandoli in una vasta gamma di tonalità,in base al messaggio che vuole inviare. Ci sono delle razze più chiacchierone di altre, ma una cosa è certa, il…

  • Figli,  Love,  Piccoli momenti di felicità

    Amore fraterno

    Ieri sera, mio figlio, il maggiore, era a cena con degli amici, quindi siamo rimasti a casa a festeggiare San Valentino con il piccolo. Mentre preparavo la cena, l’ho visto armeggiare con carta, penna, forbici e disegnare dei cuoricini su biglietto. E’ un bambino timido e riservato, per cui, di solito, cerco di non essere invadente, per evitare che si chiuda a riccio, ma ero terribilmente curiosa di sapere chi fosse il destinatario. Ovviamente, in cuor mio speravo di essere io. Chiacchierando con lui, non ho resistito e gliel’ho chiesto. Senza dire una parola, col faccino serio, mi ha mostrato…

  • Love,  Napoli,  Piccoli momenti di felicità,  Ricette della tradizione

    Torta caprese, la mia ricetta del cuore

    Per la festa di San valentino, a casa mia si prepara la torta caprese, perché con il suo gusto soave si sposa a meraviglia con l’idea di amore. Appena croccante fuori e morbida dentro, la torta caprese si scioglie in bocca in tripudio di cioccolato e mandorle. Estasi! Ne esistono, ormai, decine di versioni e reinterpretazioni, ma io sono dell’idea che le ricette tradizionali vadano preservate dall’estro e la fantasia degli chef e tramandate ai posteri come delle reliquie, così com’è avvenuto per la mia. Non so se quella che possiedo risalga davvero al 1920, quando lo chef Carmine Di…

  • Love,  Marie ama Napoli,  Napoli

    Mappa letteraria di Napoli

    Internet è un mare immenso dove la navigazione è una continua scoperta. Non è un posto sicuro e ci si può imbattere in cose spiacevole e persino pericolose. Con le dovute precauzioni, tuttavia, può essere fonte di bellissime sorprese. Così è stato per me, quando per puro caso, neppure ricordo cosa stessi cercando, ho scovato una mappa letteraria di Napoli. Non riuscivo a staccarmene. Mi è sembrato di fare un tour immaginario della città, guardandola attraverso gli occhi e le parole di scrittori e poeti. Ho percorso con la mente vicoli e strade, tra monumenti e folklore e ho ritrovato…

  • Gatti,  Love,  Marie la gattara

    I gatti sono intelligenti?

    Semmai aveste avuto qualche dubbio in proposito, la risposta è sì, i gatti sono intelligenti. Chiunque abbia un gatto, avrà avuto sicuramente la possibilità di osservarlo mentre cerca di raggiungere qualcosa che brama. Pur di arrivare al suo scopo, è in grado di elaborare diverse strategie, imparando dagli errori precedenti. I gatti sanno adattarsi ai cambiamenti ed elaborano dei pensieri a partire dall’osservazione e tentando, fino a quando non trovano il modo giusto ed hanno una grandissima capacità di apprendimento. Come imparano i gatti? Imparano come comportarsi osservando gli altri gatti, la mamma, principalmente, per questo i cuccioli adottati troppo…