Happiness,  Pianificazione

Pianificare il tempo libero: più che utile,necessario

Pianificare il tempo libero
Foto da Pixabay

Le giornate volano via veloci, tra mille impegni: lavoro, casa, figli, tutto quello che dobbiamo fare.

La vita è così frenetica a volte, da farci dimenticare che, oltre ai doveri esistono anche i piaceri. Che senso avrebbe vivere, altrimenti?

Lasciarsi completamente fagocitare e travolgere dai doveri e dalle esigenze altrui crea insoddisfazione e, a lungo andare, infelicità.

Io credo che sia necessario trovare un proprio equilibrio e riuscire a ritagliarsi del tempo per sé ogni giorno, un tempo in cui sentirsi liberi ed esprimere davvero se stessi.

Il problema è che a volte, anche quando ci riusciamo, ci arriviamo così affannati, che rischiamo di sprecarlo o di dimenticarlo.

Per questo abbiamo bisogno di pianificare il tempo libero, esattamente come facciamo con gli impegni.

E’ un tempo troppo prezioso per perderlo, che può regalarci serenità e felicità, perché spogliati i panni di moglie, mamma, lavoratrice, casalinga ( o marito, padre, lavoratore, casalingo), possiamo essere semplicemente noi stessi.

Impariamo, dunque, a viverlo con attenzione e consapevolezza. Il punto di partenza è chiedersi:- Cosa voglio veramente fare in questi 5-10-100 minuti che ho a disposizione per me?-.

Ognuno troverà la propria risposta giusta, perché ognuno, in quella finestra temporale, è il capo di se stesso.

Va bene qualunque cosa, anche non fare nulla. Bisogna liberarsi dall’idea e dall’ansia che si debba necessariamente riempire tutto il tempo con attività stimolanti.

Si può avere semplicemente voglia di oziare, purché sia una scelta consapevole e non dettata dalla noia e dalla mancanza di organizzazione.

Proprio per evitare che accada è necessario pianificare il tempo libero.

Annotiamo sulla nostra agenda il tempo che decidiamo di dedicare a noi stessi ogni giorni, ogni settimana, ogni mese.

Rispondiamo sinceramente alla fatidica domanda e stiliamo un elenco delle cose che vogliamo fare. In base al tempo che abbiamo a disposizione, programmiamo come vogliamo trascorrerlo.

Se vogliamo impiegarlo svolgendo un’attività specifica, che richiede un’organizzazione, come ad esempio andare a visitare una mostra, predisponiamo già tutto, così da evitare contrattempi ( prenotiamo i biglietti, informiamoci sui mezzi di trasporto, etc.).

In questo modo riusciremo a sfruttare al meglio il nostro tempo libero e a goderne appieno, in maniera tale da ricaricarci delle energie e del buonumore necessario per affrontare lo stress quotidiano.

3 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: