• Creativita',  Storie di vita e amore

    Io e le mie bambole

    Sono un’anima inquieta. Alla perenne ricerca di un equilibrio, di un centro di gravità permanente, come canta Battiato. Con alcune costanti: leggo e scrivo, scrivo e leggo. Vivo sprofondata nel mio mondo interiore, impantanata nelle mie emozioni. A tratti sento il bisogno di riemergere e dedicarmi ad attività squisitamente manuali, che richiedano concentrazione e dedizione e mi allontanino da me. E allora cucio, ricamo, lavoro ai ferri. Il frutto di questi lavori sono bambole. Ho cominciato con quelle di feltro e panno lenci e, poi, ho incontrato sulla mia strada le bambole russe, le Tilda e gli amigurumi ai ferri.…

  • Napoli,  Ricette della tradizione

    La ricetta del babà,secondo la tradizione napoletana

    A differenza della caprese, non ho una ricetta del babà che mi è stata tramandata, però ho sempre usato quella di un libro, che è un classico della cucina napoletana “Frijenno Magnanno“, con ottimi risultati. Questa versione, però, prevede delle variazioni nella preparazione, perché l’ho un po’ modernizzata. Secondo la ricetta tradizionale del libro,infatti, l’impasto dovrebbe essere lavorato a mano, ma io sono troppo pigra per farlo. Per fortuna ho un’impastatrice che fa egregiamente il lavoro che dovrei fare io 😉. In mancanza, va benissimo anche uno sbattitore con le fruste a gancio. Questi sistemi sono stati entrambi collaudati da…

  • Lingua italiana

    Le parti del discorso

    Le lingue cambiano, si evolvono, si trasformano. Oggi più in fretta che mai, poiché gli scambi culturali che sono più agili e veloci, come mai prima d’ora, grazie ad Internet. Pur restando a casa propria, basta accendere il computer o lo smartphone per connettersi a mondi e culture differenti. Questo non può non coinvolgere la lingua, che è il primo strumento con cui ci relazioniamo con gli altri. Assorbiamo nuove parole, nuovi modi di dire, li creiamo e li adattiamo. I tradizionalisti cercano di difendere la lingua italiana con tutte le loro forze, ma ad un certo punto ci si…

  • Home,  Life

    Insalata di pasta mediterranea

    Quest’insalata di pasta mediterranea è il frutto di un altro mio esperimento alla ricerca di ricette fresche, leggere e superveloci, per questa calda estate. Ecco cos’è venuto fuori mettendo insieme un po’ di ingredienti che avevo in frigo….😜! Insalata di pasta mediterranea Ingredienti a persona: 50 gr. di pasta corta a scelta 60 gr. di ceci lessati 40 gr.di feta pomodorini rucola olive nere pinoli basilico olio evo succo di limone sale Procedimento: Ho cotto la pasta in acqua salata e scolata al dente. L’ho versata in una grossa ciotola insieme ad olive, pomodorini tagliati in due, rucola, feta sbriciolata.…

  • Home,  Itinerari,  Napoli,  Tra storia e leggende

    Caccia alle streghe di Napoli

    Molti palazzi, strade e chiese a Napoli custodiscono segreti oscuri e leggende legate all’occulto. Se avete voglia di mistero, ve ne ripropongo qualcuna, con un itinerario cittadino per una passeggiata a caccia delle streghe tra i vicoli di Napoli Maria la rossa, la strega di Port’Alba Il punto di partenze per questa nostra caccia alle streghe è Port’Alba, che veniva chiamata un tempo Largo delle Sciuscelle, perché vi erano moltissimi alberi di carrube, i cui frutti dolci e saporiti cadevano e venivano raccolti dai popolani. Tra questi vi era una bellissima fanciulla dai folti capelli rossi e la carnagione candida,…

  • Figli,  Love

    Delusioni d’amore e adolescenti

    Le delusioni d’amore sono parte integrante dell’adolescenza.Ci fanno crescere,scoprire l’amore,noi stessi e gli altri. E che ad esse si sopravvive. Peccato che l’adolescenza di mio figlio sia arrivata troppo in fretta. Così mi sono trovata ad affrontare due tipi di problemi, prevedibili, ma che mi hanno colta del tutto impreparata: Affrontare le delusioni d’amore del sangue del mio sangue Sangue del mio sangue di sesso maschile Affrontare le delusioni d’amore Il primo problema è legato al fatto che è difficile essere obiettivi, quando a soffrire è una persona cara. A maggior ragione se a soffrire è un figlio. In tal…

  • Home,  Life

    Digiuno intermittente: rischi o benefici?

    Mi guardo intorno e mi rendo conto di vivere in un mondo in cui tutti vogliono dimagrire, ma nessuno ci riesce. Oppure, nel momento in cui sembra aver raggiunto il peso forma, riesce a mantenerlo per poco tempo. Anche chi è magro, non è mai soddisfatto e vorrebbe esserlo sempre di più o vorrebbe un corpo diverso. Di conseguenza, ovunque, non si sente che parlare di diete, prodotti miracolosi, beveroni prodigiosi. Gli esperti dietologi, dietisti, nutrizionisti spuntano fuori come funghi, eppure tutti continuano ad avere problemi di peso e con il loro corpo. Di recente, tra le altre cose, sento…

  • Happiness,  Pianificazione

    Pianificare il tempo libero: più che utile,necessario

    Le giornate volano via veloci, tra mille impegni: lavoro, casa, figli, tutto quello che dobbiamo fare. La vita è così frenetica a volte, da farci dimenticare che, oltre ai doveri esistono anche i piaceri. Che senso avrebbe vivere, altrimenti? Lasciarsi completamente fagocitare e travolgere dai doveri e dalle esigenze altrui crea insoddisfazione e, a lungo andare, infelicità. Io credo che sia necessario trovare un proprio equilibrio e riuscire a ritagliarsi del tempo per sé ogni giorno, un tempo in cui sentirsi liberi ed esprimere davvero se stessi. Il problema è che a volte, anche quando ci riusciamo, ci arriviamo così…

  • Arte,  Napoli,  Tra storia e leggende

    La leggenda del diavolo di Mergellina

    Il diavolo di Mergellina è il nome con cui è noto tra la gente del posto il quadro di Leonardo da Pistoia, San Michele che scaccia il demonio, che si trova nella chiesa di Santa Maria del Parto a Napoli. E’ un dipinto che custodisce un segreto tra il sacro e il profano, oggetto di un racconto narrato anche da Benedetto Croce nel suo libro “Storie e leggende napoletane“. La storia misteriosa di questo quadro è ripresa da Pino Imperatore che nel suo giallo “Aglio, olio e assassino”, ne fa un elemento importante della narrazione. Si narra che il quadro…

  • Lingua italiana

    Stampatello e corsivo, questione di stile

    Sono passati molti anni, ma io conservo un ricordo nitido delle ore trascorse a riempire pagine e pagine di lettere dell’alfabeto nelle 4 forme di scrittura che conosciamo: lo stampatello maiuscolo, lo stampatello minuscolo, il corsivo maiuscolo e il corsivo minuscolo. Erano tempi in cui i computer non esistevano ed era l’unico modo di imparare a scrivere, un approccio graduale che partiva dallo stampatello per arrivare al corsivo. L’intero anno scolastico della prima elementare era dedicato all’arte della scrittura, per la lingua italiana. Ero già grande quando nelle nostre vite sono arrivati i computer e la querelle sull’effettiva utilità del…