Happiness,  Pianificazione

Pianificazione giornaliera

Pianificazione giornaliera
Immagine di Pixabay

Io credo fermamente nel potere delle abitudini. Creare delle abitudini semplifica la vita, ci dà la possibilità di organizzare meglio il nostro tempo, migliora l’efficienza e la produttività.

Organizzare una routine quotidiana valida e consolidata, dunque, è il modo migliore per riuscire a raggiungere gli obiettivi, ritagliarsi del tempo per sé e portare a termine tutti i compiti quotidiani.

La difficoltà sta ovviamente nel creare le abitudini,perché all’inizio può sembrare ed essere faticoso, ma è sufficiente un mese perché la nuova routine ci sembri naturale, soprattutto perché avremo cominciato ad apprezzarne i benefici.

Il punto di partenza per creare nuove abitudini è la pianificazione giornaliera.

Ognuno deve programmare la giornata in base al proprio stile di vita, impegni e necessità, ma vi sono alcune regole generali che è bene ricordare:

  • Per prima cosa, stabilite il tempo che dovete dedicare al lavoro, alla cura della casa, dei figli, in base alle vostre esigenze. Prevedete anche le pause che vi servono per ricaricarvi.
  • Individuate le priorità: quello che dovete assolutamente fare, le cose importanti, quelle meno importanti e che, eventualmente, possono essere rinviate
  • Fate immediatamente le cose necessarie e così via via, in base alla scaletta delle priorità, nel tempo che avete stabilito, lasciando per ultime quelle che possono essere rinviate
  • Il tempo da dedicare alla cura di sé rientra tra le cose da fare assolutamente e non procrastinabili
  • Programmate il tempo che decidete di dedicare alla cura di voi stessi, al vostro hobby o alla vostra passeggiata
  • Quando annotate un impegno o un’attività siate realisti nella valutazione del tempo che impiegherete, tenendo conto anche dei tempi morti od accessori. Ad esempio, se dovete seguire un corso in palestra di un’ora, considerate anche il tempo per andare, tornare, che vi serve nello spogliatoio

Cosa usare per la pianificazione giornaliera? Esistono sia supporti cartacei, quale può essere una banalissima agenda, sia strumenti digitali, come google calendar e tanti altri. Io preferisco ricorrere alla tradizionale carta per il mio planning quotidiano,perché ho la necessità di vedere e tenere sott’occhio la mia programmazione. Mi servo, invece, di un’ agenda digitale per gli impegni settimanali e mensili, a più lunga scadenza,soprattutto per la funzione di alert.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: