Figli,  Love,  Piccoli momenti di felicità

Amore fraterno

Amore fraterno

Ieri sera, mio figlio, il maggiore, era a cena con degli amici, quindi siamo rimasti a casa a festeggiare San Valentino con il piccolo.

Mentre preparavo la cena, l’ho visto armeggiare con carta, penna, forbici e disegnare dei cuoricini su biglietto.

E’ un bambino timido e riservato, per cui, di solito, cerco di non essere invadente, per evitare che si chiuda a riccio, ma ero terribilmente curiosa di sapere chi fosse il destinatario.

Ovviamente, in cuor mio speravo di essere io. Chiacchierando con lui, non ho resistito e gliel’ho chiesto.

Senza dire una parola, col faccino serio, mi ha mostrato un nome scritto in rosso, quello del fratello, dopodiché ha aperto il biglietto e all’interno c’era scritto un enorme “Ti voglio bene”.

Mi sono emozionata e commossa.

Se c’è una cosa che desidero fortemente, più di ogni altra, è che i miei figli si vogliano bene e restino sempre uniti.

Ho sempre spiegato loro che hanno un legame unico al mondo, una caratteristica speciale che li unisce: entrambi somigliano per metà alla mamma e per metà al papà e sono il frutto del nostro amore.

Il mio timore era che, avendo quasi otto anni di differenza, potessero crescere distanti, ma oggi li vedo litigare e abbracciarsi, prendersi a parolacce e poi dirsi “ti voglio bene“, l’ orgoglio con cui, parlando l’uno dell’altro dicono “mio fratello“.

Una volta completato il biglietto, Marco voleva fare una sorpresa al fratello e così lo ha nascosto sotto il suo cuscino. Dal canto suo Paolo è rientrato con un cioccolatino Lindt a forma di cuore per il fratellino.

La scenetta a cui ho assistito nella loro camera è impagabile. Lo scambio di due semplici, ma preziosissimi doni, che si è concluso con un grande abbraccio, anche per la mamma

Avrei mai potuto sperare in un San Valentino migliore?

Impossibile!

La giornata di ieri mi ha regalato uno di quei piccoli, immensi momenti di felicità che rimangono scolpiti nel cuore per sempre.

2 Comments

  • sabrina

    che meraviglia! anche io ho 2 bimbe che hanno 4 anni di differenza e in cuor mio spero che si vogliano bene per sempre…per ora si cercano spesso e io adoro vederle giocare insieme. anche loro litigano e poi si ritrovano, ridono e si rincorrono. mi sono ritrovata in molti passaggi del tuo post …è davvero bello! ciao!

    • Marie Morel

      Ti ringrazio molto! Mi fa piacere sapere che i miei pensieri si rispecchino in quelle di altre mamme! Io sono figlia unica e non ho vissuto l’esperienze di un legame con i fratelli, ma credo che sia speciale, anche più di quello tra genitori e figli. Ed è quello che cerco di trasmettere ai miei ragazzi. Buona giornata!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: